Centro revisioni

Centro Revisioni Galilei

officina autoriparazioni
Il nostro fornito Centro Revisioni Galilei si occupa di autoriparazioni ed è autorizzato dalla Motorizzazione Civile ad effettuare le revisioni nella provincia di Trieste (qui potete consultare l'elenco completo delle imprese autorizzate dalla MC). Possiamo offrirvi un servizio professionale di revisione del veicolo (è possibile la prenotazione della revisione periodica) per:

auto
camper
furgoni
moto
scooter

La nostra realtà professionale è, da molto tempo, particolarmente apprezzata per la trasparenza e la grande rapidità di consegna. Ciò significa che potrete riprendere possesso del vostro veicolo nel minor tempo possibile e, soprattutto, farlo in totale sicurezza. Il nostro staff sarà a vostra disposizione per la spiegazione dettagliata dei passaggi che comprendono la revisione. Di seguito troverete, esplicate nel dettaglio, tutte le fasi della revisione e le differenti tipologie. 

A quale classe di Euro appartiene il tuo veicolo

Per sapere a quale classe di Euro - Euro 1, 2, 3 o 4 - appartiene il tuo veicolo, puoi controllare sulle nuove carte di circolazione nel riquadro 2, alla riga V9, il numero di direttiva scritto e confrontarlo con l'elenco sottostante.
Nelle vecchie carte di circolazione, invece, la direttiva si trova in genere a pagina 2, in basso, con la dicitura "rispetta la direttiva..."; confrontarlo sempre con l'elenco sottostante.

  • EURO 0: Veicoli non catalizzati
  • EURO 1: 91/441 CEE - 91/542 CEE punto 6.2.1. A - 93/59/CEE
  • EURO 2: 94/12/CEE - 96/1 CEE - 96/44 CEE - 96/69 CE - 98/77 CE
  • EURO 3: 98/69 CE - 98/77 CE rif. 98/69 CE - 1999/96 CE - 1999/102 CE rif. 98/69 CE - 2001/1 CE rif. 98/69 CE - 2001/27 CE - 2001/100 CE A - 2002/80 CE A - 2003/76 CE A
  • EURO 4: 98/69 CE B - 98/77 CE rif. 98/69 CE B - 1999/69 CE B - 1999/102 CE rif. 98/69 CE B - 2002/1 CE rif. 98/69 CE B - 2001/27 CE B - 2001/100 CE B - 2002/80 CE B - 2003/76 CE B.
Quando fare la revisione

Controlla dietro il libretto del veicolo la data dell'ultima revisione effettuata: la prima revisione deve essere effettuata dopo 4 anni dall'immatricolazione e poi ripetuta ogni 2 anni (tenendo in conto non del giorno bensì del mese di scadenza) per:

  • autovetture e autocaravan
  • motoveicoli e ciclomotori
  • autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale rimorchi di massa complessiva non superiore a 3,5 t
  • autoveicoli per trasporto promiscuo.

La revisione va effettuata invece ogni anno per: autoambulanze taxi e veicoli adibiti a noleggio con conducente veicoli atipici (come le auto elettriche leggere) veicoli destinati al trasporto di persone con numero di posti superiore a nove (compreso quello del conducente) autoveicoli destinati al trasporto di cose e rimorchi di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate.

Esito della revisione

Al termine delle procedure di revisione del veicolo viene infine rilasciata una etichetta adesiva sulla quale viene riportato l'esito della revisione. L'etichetta è applicata sul retro della carta di circolazione e può riportare una di queste diciture:

Revisione Regolare

Il veicolo ha regolarmente superato la revisione.

Revisione Ripetere

Il veicolo non ha superato la revisione e deve ripresentarsi per il controllo entro un mese (in questo periodo il mezzo può circolare a condizione che siano state riparate le anomalie riscontrate, munito di apposita ricevuta fiscale che attesta le riparazioni effettuate).

Revisione ripetere – sospeso dalla circolazione

Il veicolo non ha superato la revisione, è necessario ripresentarlo a nuova visita e quindi a una nuova prova di revisione, dopo aver ripristinato i problemi che hanno determinato l'esito negativo della revisione. Bisogna effettuare una nuova richiesta di revisione e pagare nuovamente la tariffa richiesta dal ministero dei trasporti (il veicolo, in questo caso, potrà circolare solo il giorno e nell'orario prefissato per recarsi al Centro Revisioni, munito del documento di prenotazione).

Cosa viene controllato

La durata dei controlli di revisione è in media di 25 minuti e vengono controllati:

  • l'identificazione del veicolo per mezzo di targa e numero di telaio
  • l'impianto frenante e i relativi dispositivi di frenatura
  • il campo di visibilità (specchietti, parabrezza, corretto funzionamento spazzole lava vetro, ecc.) l'impianto elettrico (proiettori, luci, indicatori di direzione, spie nel cruscotto, ecc.)
  • le gomme (devono essere quelle previste dal libretto di circolazione) e le sospensioni
  • gli effetti nocivi (i rumori, i gas di scarico, le eventuali perdite di olio, ecc.).

Il Codice della Strada prevede che i veicoli motorizzati e i loro rimorchi debbano essere tenuti in condizioni di massima efficienza (art. 79). Devono quindi essere sottoposti a revisione periodica per accertare che siano rispettate le condizioni di sicurezza, come il mantenimento del rumore e delle emissioni inquinanti che devono essere rigorosamente tenuti entro i limiti previsti dalla legge (art. 80).

La revisione dei veicoli a motore

I veicoli, in fase di revisione, devono essere sottoposti ai seguenti controlli:

  • Dispositivi di frenatura: controllo freno di servizio, soccorso e stazionamento
  • Sterzo: stato meccanico, gioco e fissaggio
  • Visibilità: i cristalli devono essere integri ed omologati, spazzole funzionanti
  • Impianto elettrico: tutte le luci devono funzionare
  • Assi, Pneumatici: controllo delle misure dei pneumatici, usura e anno
  • Scocca, Telaio, Carrozzeria: viene controllato lo stato della carrozzeria
  • Equipaggiamento: controllo avvisatore acustico, triangolo, cinture sicurezza
  • Effetti nocivi: controllo emissioni gas
  • Identificazione Veicolo: numero telaio e targa devono essere uguali sulla carta di circolazione.

Esiti della revisione


  • Revisione Regolare: il veicolo ha superato la revisione.
  • Revisione Ripetere: se l'esito della revisione è Ripetere, il veicolo ha 30 giorni di tempo per essere riparato e per essere nuovamente sottoposto a revisione, presso il Centro Revisione in cui è stato bocciato precedentemente.
  • Revisione ripetere – sospeso dalla circolazione: se l'esito della revisione è Sospeso, il veicolo deve recarsi nell'officina più vicina, effettuare le riparazioni di cui abbisogna e poi deve essere sottoposto nuovamente a revisione, presso il Centro Revisione in cui è stato bocciato precedentemente.

Vedi Circolare Prot. R.U. 79298 del 11/08/2009



Cosa viene revisionato? (revisione annuale)

Veicoli di cui all'art. 80, comma 4 del codice
(revisione annuale)


1. Dispositivi di frenatura
1.1. Freno di servizio
1.1.1. Stato meccanico
1.1.2. Efficienza
1.1.3. Equilibratura
1.1.4. Pompa a vuoto e compressore
1.2. Freno di soccorso
1.2.1. Stato meccanico
1.2.2. Efficienza
1.2.3. Equilibratura
1.3. Freno a mano
1.3.1. Stato meccanico
1.3.2. Efficienza
1.4. Freno di rimorchio o di semirimorchio
1.4.1. Stato meccanico - frenatura automatica
1.4.2. Efficienza
2. 
Sterzo e volante
2.1. Stato meccanico
2.2. Volante dello sterzo
2.3. Gioco dello sterzo
3. 
Visibilità
3.1. Campo di visibilità
3.2. Vetri
3.3. Retrovisore
3.4. Tergicristallo
3.5. Lavavetro
4. 
Luci, riflettori e circuito elettrico
4.1. Proiettori abbaglianti e anabbaglianti
4.1.1. Stato e funzionamento
4.1.2. Orientamento
4.1.3. Commutazione
4.1.4. Efficacia visiva
4.2. Luci di posizione e luci d'ingombro
4.2.1. Stato e funzionamento
4.2.2. Colore ed efficacia visiva
4.3. Luci di arresto
4.3.1. Stato e funzionamento
4.3.2. Colore ed efficacia visiva
4.4. Indicatori luminosi di direzione
4.4.1. Stato e funzionamento
4.4.2. Colore ed efficacia visiva
4.4.3. Commutazione
4.4.4. Frequenza di lampeggiamento
4.5. Proiettori fendinebbia anteriori e posteriori
4.5.1. Posizione
4.5.2. Stato e funzionamento
4.5.3. Colore ed efficacia visiva
4.6. Proiettori di retromarcia
4.6.1. Stato e funzionamento
4.6.2. Colore ed efficacia visiva
4.7. Dispositivo di illuminazione della targa posteriore
4.8. Catarifrangenti - Stato e colore
4.9. Spie
4.10. Collegamenti elettrici tra il veicolo trainante e il rimorchio o il semirimorchio
4.11. Circuito elettrico
5. 
Assi, ruote, pneumatici e sospensioni
5.1. Assi
5.2. Ruote e pneumatici
5.3. Sospensioni
6. 
Telaio ed elementi fissati al telaio
6.1. Telaio o cassone ed elementi fissati al telaio
6.1.1. Stato generale
6.1.2. Tubi di scappamento
6.1.3. Serbatoi e tubi per carburante
6.1.4. Caratteristiche geometriche e stato del dispositivo posteriore di protezione autocarri
6.1.5. Supporto della ruota di scorta
6.1.6. Dispositivo di accoppiamento dei veicoli trainanti, dei rimorchi, dei semirimorchi
6.2. Cabina e carrozzeria
6.2.1. Stato generale
6.2.2. Fissaggio
6.2.3. Porte e serrature
6.2.4. Pavimento
6.2.5. Sedile del conducente
6.2.6. Predellini
7. 
Altri equipaggiamenti
7.1. Cinture di sicurezza
7.2. Estintori
7.3. Serrature e dispositivi antifurto
7.4. Dispositivo plurifunzionale di soccorso
7.5. Triangolo di segnalazione
7.6. Cassetta di pronto soccorso
7.7. Pannelli flurorifrangenti posteriori
7.8. Cuneo (i) fermaruota
7.9. Avvisatore acustico
7.10. Tachimetro
7.11. Tachigrafo (presenza e sigillatura)
8. 
Effetti nocivi
8.1. Rumori
8.2. Gas di scappamento
8.3. Eliminazione dei disturbi radio
9. 
Controlli supplementari per i veicoli adibiti al trasporto pubblico di persone
9.1. Uscita(e) di sicurezza (compresi i martelli per infrangere i cristalli), targhette indicatrici della(e) uscita(e) di sicurezza
9.2. Riscaldamento
9.3. Sistema di aerazione
9.4. Disposizione dei sedili
9.5. Illuminazione interna
10. 
Identificazione del veicolo
10.1. Targa d'immatricolazione
10.2. Numero del telaio



Cosa viene revisionato? (revisione 4 anni)
Veicoli di cui all'art. 80, comma 3 del codice
(revisione 4 anni da immatr. e poi 2 anni)

1. Dispositivi di frenatura

1.1. Freno di servizio
1.1.1. Stato meccanico
1.1.2. Efficienza
1.1.3. Equilibratura
1.2. Freno a mano
1.2.1. Stato meccanico
1.2.2. Efficienza

2. Sterzo e volante

2.1. Stato meccanico
2.2. Gioco dello sterzo
2.3. Fissaggio del sistema di sterzo
2.4. Cuscinetti della ruota

3. Visibilità

3.1. Campo di visibilità
3.2. Vetri
3.3. Retrovisore
3.4. Tergicristallo
3.5. Lavavetro

4. Luci, riflettori e circuito elettrico

4.1. Proiettori abbaglianti e anabbaglianti
4.1.1. Stato e funzionamento
4.1.2. Orientamento
4.1.3. Commutazione
4.2. Stato e funzionamento, stato dei vetri protettivi, colore ed efficacia visiva
4.2.1. Luci di posizione
4.2.2. Luci di arresto
4.2.3. Indicatori luminosi di direzione
4.2.4. Proiettori di retromarcia
4.2.5. Proiettori fendinebbia
4.2.6. Dispositivo illuminazione targa
4.2.7. Catarifrangenti
4.2.8. Luci di segnalazione veicolo fermo

5. Assi, ruote, pneumatici e sospensioni

5.1. Assi
5.2. Ruote e pneumatici
5.3. Sospensioni

6. Telaio ed elementi fissati al telaio

6.1. Telaio o cassone ed elementi fissati al telaio
6.1.1. Stato generale
6.1.2. Tubi di scappamento
6.1.3. Serbatoi e tubi per carburante
6.1.4. Supporto della ruota di scorta
6.1.5. Sicurezza del dispositivo di accoppiamento (se del caso)
6.2. Carrozzeria
6.2.1. Stato strutturale
6.2.2. Porte e serrature

7. Altri equipaggiamenti

7.1. Fissaggio del sedile del conducente
7.2. Fissaggio della batteria
7.3. Avvisatore acustico
7.4. Dispositivo plurifunzionale di soccorso
7.5. Triangolo di segnalazione
7.6. Cinture di sicurezza
7.6.1. Sicurezza di montaggio
7.6.2. Stato delle cinture
7.6.3. Funzionamento

8. Effetti nocivi

8.1. Rumori
8.2. Gas di scappamento

9. Controlli supplementari per i veicoli adibiti al trasporto pubblico di persone

10. Identificazione del veicolo
10.1. Targa d'immatricolazione
10.2. Numero del telaio



centro revisioni Galilei trieste

Rischi e sanzioni

Nel caso in cui si circoli con la revisione del veicolo scaduta si rischia una multa che va da 155 a 624 euro, cifra che raddoppia nel caso cui si sia recidivi.

Se si viene fermati in autostrada viene applicato, oltre alla suddetta multa, il fermo amministrativo del mezzo.

In ogni caso viene apposta, da parte delle forze dell'ordine, una etichetta adesiva con la scritta "veicolo sospeso dalla circolazione".

In più, il veicolo non revisionato non è coperto da polizza assicurativa: in caso di incidente in cui si abbiano danni a terzi, la compagnia assicuratrice può rivalersi sull'assicurato che dovrà quindi provvedere a pagare personalmente il risarcimento.

Casi particolari

  • Si può circolare senza violare la normativa di settore anche quando è già trascorso il termine ultimo per effettuare una revisione auto?
    Ci sono dei casi particolari in cui si può circolare, vediamo quali. Solo i veicoli soggetti a revisione annuale (quindi autocarri di massa complessiva superiore a 3,5 t, rimorchi con massa complessiva superiore a 3,5 t, taxi, veicoli adibiti a noleggio con conducente, autoambulanze, autobus, veicoli atipici) possono circolare anche dopo la scadenza del termine per la revisione, a patto che questa sia stata prenotata entro il termine stesso.

    Invece per gli altri veicoli la prenotazione per una data successiva alla scadenza autorizza la circolazione per il solo giorno in cui si deve effettuare la revisione (al di fuori di tale giorno la circolazione è quindi vietata, e si applicano le stesse sanzioni previste per la mancata revisione).

    • É possibile eseguire in Italia la revisione per un veicolo immatricolato in uno stato estero?
      No, in Italia non è possibile revisionare autoveicoli immatricolati all'estero anche se facenti parte dell'Unione europea.

      • Ogni quanto si effettua la revisione nel caso di macchine d'epoca o comunque di veicoli da collezionismo?

      Moto e auto d’epoca e di interesse storico e collezionistico rientrano attualmente nella categoria dei veicoli atipici (comm. 4 dell’art. 80 del NCdS) e sulla base di quanto stabilito da un decreto del 2009 la revisione di questi veicoli è a cadenza biennale.

      Revisione Straordinaria

      Quando si parla di “Revisione Straordinaria”?

      Ci sono dei casi particolari in cui la revisione di un veicolo può anche essere "straordinaria".

      Si parla di revisione straordinaria quando questa viene disposta dagli uffici della motorizzazione a seguito di un incidente che ha provocato al veicolo coinvolto danni tali da poter compromettere, a giudizio degli organi preposti a effettuare la segnalazione, la sicurezza per la circolazione su strada.

      Una altro caso di revisione straordinaria è quello dove gli organi di polizia segnalano appositamente dei dubbi sulla persistenza nel veicolo interessato dei requisiti di sicurezza, rumorosità ed inquinamento prescritti.

      La procedura seguita per fare la revisione straordinaria di un veicolo è la medesima che è prevista per una revisione ordinaria. In caso di incidente la vettura deve essere preventivamente riparata.
      Torna su